mercoledì 29 gennaio 2014

Crostata Brownie (Cioccolato Fondente e Arancia)



Giuro che questa volta le buone intenzioni di seguire per davvero una ricetta dalla A alla Z c’erano tutte. Ho gironzolato un bel po’ tra libri, riviste e blog, poi sono rimasta folgorata dall’idea di una torta nella torta. Non è geniale pensare di mettere un brownie in una crostata?? La pensata si...è furbissima...ma la mia buona volontà si è arenata miseramente davanti ad una lista di ingredienti che la mia dispensa, per quanto satolla e cicciottella, non poteva affrontare. Il risultato è che l’ottima idea di Montersino (“Golosi di Salute”, p.162) è stata resa con mezzi (ingredienti e ricette) Betulliani.
Ah, dimenticavo...a cosa mi serviva una torta se non per festeggiare un compleanno??? Energia e fantasia inarrestabili. Lei cucina, impasta e inventa, tra gli alti e bassi della vita, avventure, scocciature, spese del venerdì, sorrisi e sconforti. Carissima, Consu, perdona se non ti regalo una splendida torta di alta pasticceria...ma questo mio collage di ricette è ancora più simile a quella cucina ingegnosa e smart e curiosa che ci fai vedere ogni giorno!!
Buon Compleanno!!

Ingredienti per una teglia per crostata rettangolare da 40x15 cm:
Per il guscio di frolla (dosi Felder):
-250 gr di farina 00
-125 gr di Burro
-100 gr di zucchero
-1 tuorlo
Per il ripieno:
¾ di un vasetto di marmellata di arance da 330 gr
-150 gr di burro
-150 gr di zucchero b
-125 gr di cioccolato fondente
-125 farina 00
-30 gr di cacao amaro in polvere
-3 uova
-un cucchiaio o due di Rum
+ gocce di cioccolato fondente secondo i gusti

Procedimento:
1) Preparare la pasta frolla: setacciare la farina, aggiungere i pezzettini di burro mou a temperatura ambiente e lo zucchero. Con la punta delle dita, o nell’impastatrice lavorate l’impasto fino ad avere un composto sablé (consistenza sabbiosa). Infine aggiungete il tuorlo e impastare fino a ottenere una frolla compatta. Avvolgere con della pellicola per alimenti e lasciar riposare almeno ½ oretta al fresco.
2) Nel frattempo accendere il forno (180° ventilato) e preparare l’impasto del brownie al cioccolato: in un pentolino fondere il burro tagliato a tocchetti insieme al cioccolato fondente (a cubetti o scaglie). Mescolate continuamente, aggiungete il Rum, poi togliete dal fuoco e lasciate intiepidire. In una ciotola capiente lavorare con una frusta uova e zucchero, poi rovesciateci sopra a filo il composto di burro e cioccolato. Amalgamate con cura, infine unite farina e cacao setacciati.
3) Togliete la frolla dal frigorifero e stendetela con un mattarello direttamente sulla carta da forno con cui rivestirete la teglia della crostata. Usate tutta la frolla, questa torta non va decorata con stringhe di pasta. Bucherellate la frolla con i rebbi di una forchetta, poi adagiate delicatamente la carta con la pasta sul fondo della teglia. Con un coltello livellate bene i bordi.
4) Distribuite la marmellata di arancia sul fondo di frolla (secondo i gusti, se volete che si senta di più l’arancio usate tranquillamente tutti i 330 gr). Cospargete a piacere di gocce di cioccolato, poi rovesciate con delicatezza il brownie. 


Distribuite bene il composto affinché copra tutta la superficie del dolce. Cospargete ancora con qualche goccia di cioccolato e cuocete in forno ben caldo per 30 minuti. (Mentre il guscio di frolla sarà ben cotto, il brownie all’interno manterrà quella sua caratteristica umidità).
Con questa ricetta partecipo al contest di "I Biscotti della zia":
biscottidellazia.blogspot.it/2014/01/1-anno-di-blog-e-nuovo-contest.html








13 commenti:

  1. Ho letto un paio di volte il tuo penultimo post e avevo pure l'impressione di aver commentato!! Si, avevo l'intenzione di commentare. Comunque, io i tormentoni non li compro, quindi non ho nemmeno il libro di Cracco. Montersino mi sta un po' antipatico, la simpatia diciamo che non è il suo punto forte, il suo atteggiamento da saputello, mi infastidisce. Ciò non toglie che sia molto bravo.
    Il cioccolato mi piace moltissimo come ben sai e questa crostata la mangerei già cruda!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io sono sempre titubante verso i tormentoni...ma alla fin fine quando me li trovo tra le mani sono troppo curiosa, e la verità è che non disdegno praticamente nulla di ciò che trovo di scritto e stampato sulla mia via...così Montersino e Cracco sono arrivati nel mio blog (anche se non attraverso la tv, il che non è un male perchè almeno non so se sono simpatici o sapientini!!)
      Comunque hai ragione...l'impasto per brownie è goloso anche crudo: la dolcemetà se ne è mangiato un paio di cucchiaiate prima che "gentilmente" gli facessi capire che doveva ancora cuocere!!!

      Elimina
  2. Beh, cara.. tu hai fatto un vero capolavoro. Solo immaginarmi il profumino... è qualcosa di unico!! Sono certa che Consu sarà felicissima! Complimenti di cuore!! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con la scusa della torta per la Consu..ne ho sfornate diversa...tutte avevano qualche difettuccio, poi questa mi sembrava perfetta!!

      Elimina
  3. Tesoro mio, la tua "torta betulliana" la trovo perfetta e straordinaria, ricca d'amore e sapore..cosa potrei desiderare di +??? ah, giusto l'assaggio :-P mi accontento di quello virtuale e ti ringrazio di cuore <3<3<3<3<3<3
    la zia Consu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che ti paccia, spero che rientri nei tuoi gusti, come un dolce semplice ma sostanzioso!!! Buon BlogCompleanno cara amica!

      Elimina
  4. Buonissima!! Fa molta molta gola!
    Baci :)

    RispondiElimina
  5. che idea super golosa unire la crostata con i brownies, hai praticamente italianizzato un dolce che amo moltissimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, tante volte ci facciamo affascinare da nomi strani, ma il brownie non è niente di più che una torta morbidina tagliata a quadrotti...Solo che vuoi mettere chiamarli brownies?ci riempie la bocca di esotico solo dirlo!!

      Elimina
  6. La crostata brownies di Montersino l'ho postata tempo fa: è strepitosa ! La tua sicuramente lo è altrettanto. Ciao Betulla ! :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so, è proprio un'idea interessante...ma io mi sono sconfortata presto perchè non avevo in casa farina di farro e olio di riso! Hai presente quando ti viene un gran nervoso perchè vorresti metterti all'opera, ma non hai tutti gli ingredienti nè la voglia o il tempo per uscire a prenderli!!! Mi dispiaceva anche mettermi a cambiare dosi e proporzioni...così l'idea è di Montersino e io ho fatto un collage con ricette e ingredienti che avevo in casa. Comunque sono soddisfatta...ora vado a sbirciare la tua...sono sicura che è bellissima!

      Elimina
  7. Ciao Betulla! Non amo moltissimo la confettura di arancia, e quindi la sostituirei volentieri con una di ribes, per conservare una punta di asprigno...detto ciò l'idea di torta nella torta mi piace un sacco e, non so se hai notato, sono riuscita in un commento a modificare una torta che tu avevi già modificato!! :D

    RispondiElimina
  8. Geniale, decisamente si!!! E l'occasione era quella giusta! Mamma..che voglia di assaggiarla!! Un bacio, cara, e splendido we!!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...